Apriti Sesamo

 

Magari non lo diciamo, come Alì Babà nella celebre fiaba, ma sicuramente lo pensiamo ogni volta che torniamo a casa con l’automobile e ci apprestiamo ad entrare nel nostro garage.

Non è però una formula magica, ma una consapevolezza resa possibile dalle porte per garage di ultima generazione, comandate a distanza, che ci permettono di aprire e chiudere la rimessa con comodità.

A patto che il sistema automatizzato di accesso risponda a requisiti di qualità ben precisi.

Anche per i garage, infatti, c’è porta e porta. In base alle esigenze di dimensione, alla collocazione e alla funzione d’uso del garage stesso.

E’ necessaria la più adeguata tecnologia, conforme alle Direttive Europee, per assicurare l’assoluta affidabilità della porta e delle automazioni – testate per affrontare migliaia di operazioni di apertura e chiusura, ovvero cicli di funzionamento, anche in condizioni meteorologiche proibitive – e per garantire la massima sicurezza antinfortuni.

Ma anche, per alcuni modelli, per rispettare i più alti requisiti relativi alla trasmittanza termica per la riqualificazione energetica dei fabbricati. Infine, ma non ultimo, va considerata l’opportuna progettazione per far sì che la porta sia perfettamente adeguata allo stile architettonico nel quale è inserita.

In tre parole: garantire praticità, sicurezza e qualità estetica. Sia che si tratti di porte basculanti o di porte sezionali.

Meglio ancora se l’azienda a cui ci si rivolge è in grado di proporre più linee e soluzioni di prodotto, progettandole e producendole in proprio – dal design delle porte alla progettazione dei componenti elettronici -, e opera con un Sistema di Qualità certificato.

Proposto da: